Ho deciso di dare inizio a una serie di due o tre simpatici articoli su un argomento che giustamente è tornato molto in voga.

Sto parlando della miscelazione della frutta e della verdura, possibilmente di stagione, per creare ricette buone e originali con variazioni che sfiorano l’infinito.

L’intento è quello di ricercare, anche in ambito domestico, prendendo spunto da questi esempi, combinazioni gustose con ingredienti che solitamente non vengono contemplati nella forma liquida, o che non vengono visti parte di un insieme.

L’attrezzatura necessaria spesso è già in casa. Si utilizzano, infatti, elettrodomestici come il frullatore, la centrifuga e l’estrattore: sono ormai di uso comune, anche se spesso si ignorano le differenze di utilizzo a seconda dell’ingrediente usato.

Oggi vediamo cosa potremmo inventarci utilizzando il primo di questi tre strumenti.

Il blender, o frullatore elettrico, è composto da un corpo meccanico che contiene il motore e i circuiti; sopra di esso viene posizionato un grosso bicchiere estraibile, di vetro o policarbonato. In fondo al bicchiere vi sono delle lame orientate in direzioni diverse che, a seconda della tipologia, permette nei modelli professionali di tritare anche frutta secca, radici e soprattutto ghiaccio.  I drink che derivano dall’utilizzo di quest’ultimo, in ambito bartending, prendono l’appellativo di “frozen”.

Il blender in realtà permette di creare molteplici varianti di prodotto, in quanto non permette la dispersione né della parte liquida, né di quella solida. Per intenderci, la frutta e la verdura usciranno in forma liquido-viscosa in quanto composte di succo, polpa e fibre; se si aggiunge al processo di trasformazione latte (di origine animale o vegetale) o yogurt o edulcoranti, anche in combinata, si ottiene uno “smoothie”, ovvero una bevanda energetica e proteica ottima come complemento di diete o per chi pratica sport.

Quindi, in definitiva, il blender è come il maiale: di quello che ci finisce dentro non si butta via nulla, ma ci dà possibilità di miscelare istantaneamente consistenze diverse, raffreddarle e diluirle.

blender-1

SMOOTHIEBERRYES

 

  • 10 cl yogurt bianco
  • 2 teaspoon zucchero bianco semolato
  • 60/70 gr frutti di bosco a scelta
  • 5 cl aloe vera (magari ai frutti rossi)
  • 4/5 cubetti di ghiaccio
  • Mettere tutti gli ingredienti nel blender.
  • Servire decorando a piacere
blender-2

 CAMPESTRE

 

  • 50 gr carota
  • 1 costa media di sedano
  • 10 gr ginger
  • 50 gr finocchio
  • 5 cl acqua minerale
  • 2 cl di liquore alla pesca
  • 5 cubetti di ghiaccio
  • Mettere tutti gli ingredienti nel blender.
  • Servire con un tocco floreale.
blender-3

GOLDEN PEACH

  • mezza mela golden
  • 1,5 cl succo di lime
  • 3 barspoon di miele
  • 40 gr finocchio
  • 20 gr pesca bianca
  • 4 cubetti di ghiaccio
  • Mettere tutti gli ingredienti nel blender.
  • Servire con ghiaccio
  • (per versione alcolica aggiungere 3cl di rum bianco 1 cl liquore Galliano)
blender-4

ORANGE POOL

  • 80 gr melone
  • 7 cl Sorbetto limone
  • 1 costa media di sedano
  • Mettere tutti gli ingredienti nel blender.
  • Servire in un elegante calice decorato.
  • ( Versione alcolica aggiungere 3 cl vodka alcune gocce di triple sec)

 

Author Daniele Lencioni

More posts by Daniele Lencioni

Leave a Reply