Il polpo alla luciana è una ricetta a cui sono particolarmente legata, mia mamma mi preparava sempre quando abitavo con lei.

Io l’ho rifatta oggi,  seguendo anche le indicazioni di un libro sulla cucina napoletana, essendo di origine casertana.

Il libro ci  racconta che questa ricetta non è dedicata a nessuna Luciana, ma bensì a Lucia, ovvero Santa Lucia, Santa napoletana molto venerata a cui viene dato il nome di un rione più antico della città, a ridosso del mare.

Gli abitanti del borgo erano detti Luciani, in gran parte pescatori, gente di mare, al quale si attribuisce l’origine di questa ricetta.

In cottura non si aggiunge acqua, da qui il detto napoletano “O purpo se coce int’ a l’acqua soja” tradotto “Il polpo si cuoce nella sua acqua” ovvero lasciare che una persona che non accetta consigli, impari a proprie spese.

Polpo alla luciana

Ingredienti per quattro persone:

  • 800 g di polpi veraci freschi
  • 400 g di pomodorini
  • 4 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Olive nere e capperi q.b se vi piacciono
  • Prezzemolo per guarnire

(Ricetta presa da un libro di cucina napoletana, l’aggiunta delle olive e i capperi sono presi dalla ricetta di casa mia)

Lavate i polpi sotto l’acqua corrente, eliminati gli occhi, il becco e svuotate la sacca.

Battete i polpi  per rompere le fibre, quindi riempite la testa con mezzo spicchio d’aglio e il prezzemolo e chiudete con uno stecchino. Sistemati i polpi in una pentola possibilmente di terracotta, con le teste verso il basso, aggiungete i pomodorini lavati e tagliati a metà e l’olio extravergine di oliva.

Se vi piace potete aggiungere le olive nere snocciolate e capperi salati lavati.

Fate cuocere a fiamma dolce per  circa 30 minuti, quindi togliete il coperchio e fate restringere il sugo finché non risulterà denso e scuro.

Author Ornella Buzzone

More posts by Ornella Buzzone

Leave a Reply