L’origine delle polpette si ricollega ai tempi più antichi alla Persia e con la contaminazione da parte di questo popolo, le polpette hanno invaso la cucina del mondo Orientale per poi giungere in Europa, in primis in Spagna.

Esistono numerose versioni delle polpette, si va dalle classiche di carne macinata, alle polpette di pesce per poi arrivare a quelle di verdure.

Considerato un secondo piatto, must delle domeniche casalinghe, ad oggi questa pietanza è diventata un ottimo cibo d’asporto, ideale da accompagnare ai drink durante gli aperitivi.

Nella tradizione napoletana le polpette sono una leggenda, nei ricordi di ogni bambino questa pietanza è associata alla cucina della nonna a tal punto da ritenere queste ultime le ‘più buone in assoluto e impossibili da imitare’.

La versione classica prevede l’utilizzo di carne macinata mista di maiale e vitello condita con sale, aglio a pezzi, prezzemolo, parmigiano, uovo e pane raffermo reso morbido grazie ad un bagno in acqua. A questo punto si prosegue con una prima cottura in olio bollente (frittura) per poi successivamente cuocerle, nuovamente, nel sugo del ragù, con una cottura lenta e lunga, una modalità che non solo permette al sugo di insaporirsi con queste piccole (o anche grandi… perché sulle dimensioni ogni famiglia ha le proprie regole e guai a chi le infrange, si potrebbe scatenare una faida familiare) pepite ma concede alle polpette di ammorbidirsi inglobando al proprio interno tutti i sapori del sugo napoletano.

La versione che vi propongo oggi è una versione più light perché non prevede frittura e non c’è pane nell’impasto.

La cottura che prediligo è quella in friggitrice ad aria con una spennellata di olio EVO ma sono ottime anche cotte al forno.

Per renderle più golose ho aggiunto nell’impasto di carne macinata bianca dei pezzetti di prosciutto cotto alta qualità e dei cubetti di Auricchietto senza lattosio. A differenza della versione tradizionale io le impano prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

INGREDIENTI:

  • 400 g di carne macinata bianca (pollo e/o tacchino)

  • 250 g di Aurichietto senza lattosio

  • 150 g di prosciutto cotto alta qualità

  • Parmigiano reggiano stagionato 36 mesi q.b.

  • 1 uovo per l’impasto

  • Sale q.b

Per la panatura:

  • 1 uovo

  • Pangrattato q.b.

  • Sale q.b.
    Le polpette

    Le polpette

PROCEDIMENTO:

  1. Unire in una ciotola la carne tritata, il parmigiano grattugiato, l’Auricchietto tagliato a cubetti e il prosciutto cotto tagliato a pezzetti. Salare ed aggiungere l’uovo, amalgamare con le mani e rendere il composto liscio ed omogeneo.

  2. Creare delle palline e passarle prima nell’uovo leggermente sbattuto e poi nel pangrattato. Lasciarle riposare, in frigorifero, coperte o da pellicola trasparente o chiuse in un contenitore ermetico per almeno 2/3 ore.

  3. Cuocerle o in friggitrice ad aria, già riscaldata 5 minuti, a 200 °C per 20 minuti. Prima di cuocerle spennellarle con olio EVO e durante la cottura, a metà del tempo trascorso, controllare le polpette e girarle, così da rendere la cottura uniforme.

Author Rosaria Idioma

More posts by Rosaria Idioma

Leave a Reply