Solitamente si associa il barbecue alle preparazioni a base di carne e talvolta di pesce.

Invece le potenzialità di questo tipo di cottura si spingono fino ad arrivare a menù completi che spaziano dall’antipasto al dessert.

Con l’ausilio della cottura indiretta (ne abbiamo parlato qui) in pratica disponiamo di un forno dove è possibile cuocere le classiche torte così come altre ricette di pasticceria.

In questo articolo parliamo di un dessert veloce da preparare, con cottura diretta, di sicuro effetto sui nostri commensali per il loro fine pranzo.

L’ananas grigliata, così come altri tipi di frutta a volte preparati anche a forma di spiedino misto, con l’aiuto di zucchero aggiunto e di qualche spezia, riescono a caramellizzare velocemente sulle braci ed a rilasciare quella nota classica del caramello.

L’aggiunta del gelato, solitamente neutro come quello alla panna, genera anche un gradevole contrasto freddo caldo.

A decorare e ad aggiungere freschezza qualche fogliolina di menta e se siamo nel post feste natalizie un pezzetto di pandoro o panettone grigliato può rendere ancora più ricco il piatto.

 

Ingredienti:

  • Ananas ben matura tagliata a fette di almeno un centimetro
  • Zucchero di canna e cannella da cospargere sulle fette di ananas
  • Gelato alla panna
  • Foglie di menta

 

Procedimento

Cospargere un’oretta prima della cottura le fette di ananas con lo zucchero e la cannella. Dosare con parsimonia la cannella che può diventare invasiva se usata con generosità.

Preparare le braci per una cottura diretta e grigliare le fette di ananas su entrambi i lati. Fare attenzione in quanto lo zucchero brucia velocemente, le fette di ananas devono avere una reazione di Maillard come in foto ovvero devono brunire e non devono bruciarsi e diventare nere.

 

 

Ananas alla griglia

Ananas alla griglia

 

Tagliare a listarelle le fette dopo la cottura ed impiattare con delle palline di gelato e con la menta a decorare.

Ananas grigliato con gelato

Ananas grigliato con gelato

Author Salvatore Porzio

More posts by Salvatore Porzio

Leave a Reply