Le bugie ripiene

C’è chi le chiama chiacchiere, chi frappe o bugie.

Non possono affatto mancare sulle nostre tavole durante il Carnevale.

Un dolce molto antico: sono delle sfoglie friabili e fritte cosparse di zucchero  a velo amate da grandi e piccini. Famose in tutto lo stivale, vengono denominate  in diversi modi e vengono anche preparate con farciture diverse.

Le bugie ripiene sono una delle varianti più apprezzate dal pubblico dei golosi.

Il procedimento per realizzarle resta lo stesso, ma una volta steso l’impasto, va farcito come se si trattasse di ravioli, chiuso per bene e solo successivamente fritto.

Io, da grande fan delle mele, le ho volute preparare in modo diverso quest’anno. Ho creato un cuore dolce di mele annurche, ma potete tranquillamente utilizzare qualsiasi confettura a piacere o addirittura la Nutella. 

Le bugie si conservano in contenitori ermetici, meglio se di vetro o di latta, per circa 5 giorni.

Le prepariamo insieme?

Le bugie ripiene: la ricetta

Le bugie ripiene

Le bugie ripiene

Ingredienti

Per la Pasta

  • 250 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 10 g di burro morbido
  • 50 ml di latte
  • 1 cucchiaio colmo di zucchero semolato
  • 15 g di grappa
  • la scorza di 1/2 limone
  • sale

 

Per il Ripieno:

  • confettura a piacere

 

Per la Frittura:

  • olio di semi di arachide per friggere
  • zucchero a velo

Procedimento

Per preparare le bugie ripiene mettete in una ciotola tutti gli ingredienti previsti: la farina, l’uovo, il burro morbido, lo zucchero, il latte, la grappa, la scorza di limone grattugiata e una presa di sale. Impastate il tutto fino a ottenere una pasta morbida e liscia. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti e fatela riposare per 30 minuti in frigorifero.

Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e prelevatene una porzione avendo cura di lasciare la restante avvolta nella pellicola. Appiattitela leggermente con il matterello per portarlo alla massima apertura dei rulli di una macchinetta sfogliatrice. Passate quindi la sfoglia più volte fino a ottenere uno spessore di circa 4 mm.

Aiutandovi ora con un cucchiaino, o una sac à poche, disponete sulla parte inferiore della sfoglia (dal lato lungo) una serie di noci di confettura, ben distanziate l’una dall’altra. Ripiegate sopra la metà superiore facendo un po’ di pressione attorno al ripieno per eliminare l’aria. Per sigillare bene la pasta potete aiutarvi con un pennellino appena intinto in poca acqua, in questo modo aderirà meglio. Infine, con una rotella tagliapasta dentellata, rifilate i bordi e ricavate tanti rettangoli simili a ravioli. Procedete nello stesso modo fino al termine degli ingredienti, rimpastando i ritagli.

Friggete le bugie ripiene, poche alla volta, in olio di semi di arachide portato a 170°, avendo cura di girarle su entrambi i lati. Quando sono dorate scolatele con un mestolo forato e lasciatele asciugare su carta da cucina. Spolverizzatele con zucchero a velo e servite.

 

Buon Carnevale

Author Ornella Buzzone

More posts by Ornella Buzzone

Leave a Reply