Da sempre attratto dal variegato mondo dei lievitati, ho trovato la mia dimensione con i panini. Libertà assoluta nelle realizzazioni, mi diverto ad abbinare e tenere insieme gusti affini o eterogenei, perché come amo dire “tutto il gourmet tra due fette di pane” può trovare senso e dare le giuste e golose soddisfazioni; vi guiderò attraverso realizzazioni facilmente replicabili con la speranza di regalarvi ogni volta un sorriso.

Pane ai cereali con prosciutto crudo di Parma, caciotta di mucca, confettura di amarene brusche di Modena e mandorle al coltello.

 

Adoro il contrasto che si crea in questa ricetta, la dolcezza del prosciutto crudo viene messa in risalto quando si scontra con l’asprezza della confettura che avvolge totalmente il palato. La parte croccante offerta dalle mandorle offre una consistenza ulteriore alla ricetta.

Un panino che sazia con gusto, entrando di diritto nella mia personalissima top 10.

Panino con prosciutto crudo e confettura di amarene Brusche

Panino con prosciutto crudo e confettura di amarene Brusche

 

In questo panino troviamo una varietà di sapori che insieme legano molto bene e creano un equilibrio di consistenze e di sapori.

Tostare il pane con le fette una sull’altra in modo di ottenere la croccantezza solo sui lati esterni del pane e trattenere l’umidità al suo interno.

Una volta tostato il pane aprire le fette e lasciare intiepidire prima di iniziare a farcirlo.

Questa procedura è importante per non modificare troppo il sapore e la dolcezza del prosciutto crudo di Parma.

Come detto, la dolcezza in questa ricetta proviene dal prosciutto crudo di Parma e viene accompagnata dalla caciotta di mucca che servirà anche ad attenuare al palato la sapidità e l’asprezza proveniente dalla confettura di amarene brusche di Modena, infine abbiamo la nota croccante che viene fornita dalle mandorle tagliate grossolanamente al coltello.

Panino con pancetta, crema di Parmigiano Reggiano, polvere di peperone, olive taggiasche e prezzemolo.

 

I modenesi adorano il panino pancetta, scaglie di Parmigiano e aceto balsamico. 

Presente nella quasi totalità dei locali cittadini, ho inteso rivisitarlo aggiungendo l’amarezza delle pregiate olive taggiasche e ho aggiunto il prezzemolo per donare un po’ di freschezza.

Panino con pancetta, crema di Parmigiano Reggiano, polvere di peperone, olive taggiasche e prezzemolo.

Panino con pancetta, crema di Parmigiano Reggiano, polvere di peperone, olive taggiasche e prezzemolo.

 

Per questo panino la parte più importante è tostare il pane senza tagliarlo in modo da avere la doppia consistenza, croccante fuori e morbido all’interno.

Una volta tagliato il panino farcirlo ancora caldo stendendo la pancetta sul pane avendo l’accortezza di appoggiarla ma non schiacciarla.

Con l’aiuto di un cucchiaio versare la crema di Parmigiano ancora tiepida e spolverare con polvere di peperone.

Completare il panino con olive taggiasche e prezzemolo fresco.

La parte salata viene data dalla pancetta, la crema di Parmigiano regala una parte sia sapida che lega con la pancetta e sia dolce.

La componente aromatica e olfattiva è data dalla polvere di peperone.

Le olive e il prezzemolo completano fornendo la parte amara e fresca a questa ricetta.

Author Davide Scappini

Sono un fortissimo amante e sostenitore dello dello street food. Mi appassiono a questo mondo dopo essermi innamorato della cucina nel 2002. Amo il panino in tutte le sue forme e combinazioni, adoro creare nuove ricette e sperimentare associando sapori a cui nessuno pensa. Vivrei di panificati e nei fatti lo faccio! Trovate tutte le mie ricette sulla mia pagina Instagram

More posts by Davide Scappini

Leave a Reply